Allora, non avremo più feste fino a Pasqua, sta per iniziare la magra quaresima e ci sono rimasti giusto i bagordi di carnevale da consumare.

Siete riusciti a perdere qualche chilo grazie ai nostri consigli? Neanche a parlane vero?

Ah che tristezza. Ma a questo punto vediamo come fare a restare in forma, dimenticando i banchetti natalizi, senza rinunciare al gusto.

 

1- Il primo punto è: “il magico potere del riordino”, non sto parlando del libro di Marie Kondo, ma soprattutto di un metodo per eliminare le tentazioni. Il metodo migliore è riorganizzare e riordinare la nostra cucina e la dispensa. È più semplice di quanto si pensi buttiamo via i cibi poco salutari, come patatine fritte e le schifezze che adoriamo mangiare quando siamo tristi e annoiati e riempire la credenza con frutta e verdura, tenendole sempre a portata di mano così da poterle avere a disposizione quando la fame ci assale. Se la tentazione non è in casa è più difficile procurarsela!

 

2- Il secondo punto è: mai imporci di mangiare alimenti o piatti che non ci piacciono e non ci sono mai piaciuti. Dobbiamo coccolarci, fa freddo, bisognerà viziarci senza esagerare. Così cerchiamo di fare la spesa settimanalmente pensando al menu della settimana. Occupiamoci di noi stessi e diamoci la possibilità di attendere i nostri pasti gustosi.

 

3- Il terzo punto è il gusto. In inverno beviamo di meno, fa freddo, non abbiamo tanta sete. Questo significa che dobbiamo diminuire il sale.

Non dite “nooooooooo”, quante volte ve lo devo dire? Le spezie sono nostre amiche! Ci vogliono bene e ci insaporiscono le pietanze!

La curcuma ad esempio è una spezia meravigliosa, vi cambierà la vita: profuma, ma è delicata, insaporisce e brucia i grassi. Siete già usciti per comperarla? Aspettate, almeno finite di leggere l'articolo.

La curcuma viene usata da sempre nella cucina mediorientale e asiatica, adoperata in un regime alimentare vi aiuterà a mantenere attivo il metabolismo e contribuirà a una minore assimilazione degli zuccheri, soprattutto se utilizzata assieme al pepe nero. Le capacità della spezia meravigliosa sono anche antinfiammatorie, aiuta la digestione e ci rende più felici.

 

4- Il quarto punto è: più piccante è meglio è! Il peperoncino aiuta a riattivare il metabolismo, perché contiene la capsicina, composto chimico che stimola i processi metabolici oltre a quelli circolatori. Inoltre ci aiuta a mangiare con gusto e lasciare la tavola soddisfatti aiuta e favorisce il senso di sazietà.

 

5- Il quinto punto è: zuppe, zuppe eeee zuppe! Di verdura, carne, pesce, con i cereali....

I cereali non dobbiamo sottovalutarli, contengono carboidrati complessi e fibre che impediscono all’insulina, l’ormone che regola il metabolismo degli zuccheri, di raggiungere un livello molto alto dopo aver mangiato. Quando si verifica un picco glicemico l’organismo viene avvertito dalla presenza di un eccesso di zuccheri che può essere immagazzinato nel tessuto adiposo. Di conseguenza, il corpo rallenta il metabolismo e vengono consumate meno calorie.

E poi cosa c'è di meglio di una buona zuppa di cereali in una fredda giornata di febbraio?

 

6- Il sesto punto è: divertitevi! Architettate una dieta sana e varia, fate la spesa al mercato, sperimentate nuovi modi per cucinare il solito petto di pollo, avrà un gusto tutto nuovo! E poi ci sono articoli, giornali, siti, blog e programmi tv che parlano di cucina, imparate e sperimentate, siete o no dei Foodiers?

E poi? E poi c'è Ufoody!